Mese: febbraio 2018

Arte astratta moderna in Europa

Dicono che l’astratto è un’immagine di nulla che può significare qualcosa. È un mezzo artistico complesso in cui alcune delle grandi menti sono fiorite. Ed è una forma d’arte che vale la pena di valutare. In questo articolo, parleremo di come è nata l’arte astratta moderna in Europa. Questo articolo è stato creato per educare i lettori su come l’arte astratta si è sviluppata in Europa grazie ai precursori di questa famosa forma d’arte che ha celebrato in tutto il mondo.

L’evoluzione della arte moderna astratta europea:

La forma d’arte astratta fu ampiamente riconosciuta nel periodo rinascimentale in cui tutte le norme convenzionali furono ampiamente ampliate per aprire la strada a nuove idee. Fu in questo periodo che l’uomo imparò ad estendere le sue opinioni sul mondo e non si basava esclusivamente sul puro umanesimo. Quando parli di astratto, ci sono in realtà 2 nomi importanti che possono essere accreditati a questa rivoluzione fondamentale e questi sono Wassily Kandinsky e Piet Mondrian.

Wassily Kandinsky era un rinomato pittore russo d’avanguardia e un rispettato teorico dell’arte del suo tempo. La maggior parte dei suoi dipinti si concentrava esclusivamente sull’arte astratta e fu acclamato come una delle brillanti menti russe che osarono provare la forma d’arte astratta.

D’altra parte, Piet Mondrian era un pittore olandese che amava creare dipinti che solitamente consistevano in uno sfondo bianco, una luce lineare orizzontale e verticale di diverso spessore e tre colori primari (giallo, blu e rosso). Benché ampiamente riconosciuto come pittore astratto, Mondrian definiva colloquialmente il suo stile di “Neoplasticismo” che descrive il compito ultimo di esprimere la chiara visione della realtà. Era uno dei pochi che creava composizioni armoniosamente definite accompagnate da una chiarezza cromatica senza pari.

Kandinsky ha sottolineato in uno dei suoi scritti nel 1925 che le arti e i dipinti devono abbandonare la tradizionale struttura materialistica basata sui concetti e avanzare lentamente verso una forma più spiritualizzata rivolta verso est. In termini semplici, quello che stava cercando di dire che l’arte deve trascendere in forme sperimentali e dovrebbe imparare ad abbracciare la modernità. Anche Mondrian ha sostenuto questa scuola di pensiero e grazie a questo ideale sono stati in grado di dare il via a una nuova rivoluzione sotto forma di arte astratta.

Nel 1930, l’arte astratta moderna ha ispirato molte menti brillanti come Katarzyna Korbo, uno scultore polacco che applicava idee matematiche nelle sue opere e Kurt Schwitters che era un pittore, scultore, grafico e pioniere tedesco delle arti dell’installazione. Inoltre, il gruppo Abstraction-Creation fu formato nel 1931 per incoraggiare l’artista ad essere più aperto con la loro pratica di arte astratta. Il gruppo fu abolito per qualche tempo a causa del peggioramento della situazione politica e poi riformato nuovamente a Londra nel 1935. Fu anche in questo periodo in cui si tenne la prima esposizione astratta britannica in Inghilterra. Alla fine, sempre più artisti hanno abbracciato coraggiosamente la rivoluzione astratta e sono stati anche affinati per il loro contributo nell’arte astratta moderna.

L’Europa è la patria di alcuni dei più grandi artisti che hanno rivoluzionato la popolarità dell’astratto. I loro contributi sono qualcosa di cui dovremmo essere grati perché, se non per loro, siamo ancora accecati dal significato e dalla bellezza dei dipinti che a volte sono considerati “confusionari”. Spero che tu abbia imparato qualcosa di nuovo in questo articolo sull’arte astratta moderna in Europa.